esprinet verso la relazione semestrale la nostra analisi

esprinet verso la relazione semestrale la nostra analisi

Ultimo prezzo 12:30:28 – 26/08/2021 

15,53

-0,83%(-0,13)

profilo aziendale

Esprinet SpA è una società con sede in Italia specializzata nella distribuzione business-to-business (B2B) di tecnologie dell’informazione (IT), elettronica di consumo e soluzioni avanzate. È organizzata nelle aree geografiche di attività Italia e Penisola Iberica, che rappresentano anche i due settori operativi della Società. I clienti dell’azienda includono rivenditori, rivenditori a valore aggiunto (VAR), integratori di sistemi, negozi specializzati, rivenditori e portali di e-commerce. L’Azienda fornisce circa 130.000 prodotti di oltre 650 produttori a circa 31.000 clienti, fornendo servizi di vendita all’ingrosso tradizionali, servizi logistici e finanziari anche attraverso modelli di vendita basati sul consumo.

le ultimi news sulle attività dell’azienda

Esprinet ha messo a disposizione dei suoi quasi 18.500 clienti business in Italia EspriRent, la piattaforma proprietaria che permette di creare soluzioni ed offerte personalizzate in modalità As a Service con la gamma dei 650 produttori distribuiti.

EspriRent ha il fine di snellire la fornitura delle soluzioni, il supporto, la gestione dei dispositivi e i servizi offerti dai propri rivenditori professionali, migliorando la produttività, l’efficienza nell’utilizzo delle risorse IT e la prevedibilità dei costi. La piattaforma suggerisce di convertire parte delle vendite in ricavi ricorrenti, grazie alla possibilità di erogare servizi aggiuntivi con un aumento dei propri flussi di cassa.
Esprinet ha inoltre chiarito che il primo contratto di noleggio stipulato direttamente con il cliente senza il supporto di intermediari, rendendo così più flessibile il servizio con l’obiettivo di facilitare e velocizzare la vendita “As a Service” da parte dei propri rivenditori professionali ai propri utenti finali.Questo modo permette ai rivenditori di acquistare con linee di credito addizionali qualsiasi soluzione della totalità dei marchi distribuiti, di aggiungere i propri servizi a valore aggiunto e di gestire in autonomia il proprio markup sulla vendita, con un processo snello e veloce, poiché tutto il flusso del contratto sarà gestito ed archiviato online in modalità full cloud sulla piattaforma proprietaria gestita da Esprinet.

Rinnova il programma di cartolarizzazione di crediti commerciali

Esprinet e la controllata totalitaria V-Valley hanno rinnovato in qualità di originator l’operazione di cartolarizzazione di crediti commerciali per il triennio 2021-2024, avviata nel luglio 2015 e aggiornata nel luglio 2018. L’operazione prevede la vendita rotativa pro-soluto di crediti commerciali per ulteriori tre anni alla società veicolo Vatec. L’importo del programma è stato aumentato a 120 milioni di euro dai precedenti 100 milioni di euro.

Gli acquisti dei crediti sono finanziati attraverso l’emissione di diverse classi di titoli: classe A (senior), finanziata attraverso il conduit del Gruppo UniCredit, classe B (mezzanine) e classe C (junior) firmata da investitori specializzati.

L’operazione presenta caratteristiche di stabilità, anche grazie alla linea di liquidità committed garantita alla struttura dal Gruppo UniCredit, tali da consentire al Gruppo Esprinet di allungare sensibilmente la durata media del proprio debito finanziario.
Essa va ad integrare il finanziamento Revolving Credit Facility di 152,5 milioni di euro sottoscritto nel settembre 2019 con scadenza nel settembre 2022 e altri finanziamenti bilaterali firmati in Italia e in Spagna, tra cui quello con Cassa Depositi e Prestiti di 35 milioni di euro.

le ultime raccomandazioni bancarie e i numeri del primo trimestre

kepler Cheuvreux alza Tp  da 14 a 17,2 euro, confermando la raccomandazione buy. Il mercato della distribuzione IT si è dimostrato in forte espansione, in particolare sui mercati di riferimento di Esprinet (Italia e Spagna), segnalano gli analisti. Le stime di Eps vengono alzate dell’11% circa per il 2021-2023.

In scia alla forte crescita del 2020, anche il primo trimestre 2021 si chiude con un balzo a due cifre dei principali indicatori economici. I ricavi con un aumento del 28% si portano a 1,2 miliardi (+23% la crescita organica), l’ Ebitda balza a 20 milioni (+70%), mentre l’ utile netto di competenza passa da 4 a oltre 10 milioni. Risultati che consentono ai vertici di prevedere un positivo prosieguo dell’ anno, senza comunque dimenticare l’ incertezza legata alla pandemia. La guidance 2021 indica, infatti, ricavi consolidati a oltre 5 miliardi e un Ebitda adjusted superiore a 80 milioni.

la nostra analisi sul prezzo delle azioni

Esprinet secondo la nostra analisi è una delle poche aziende che potrebbe aver avuto un vantaggio dalla pandemia, sia dal punto di vista della vendita di sistemi tecnologici alle aziende che hanno iniziato lo smart working, sia per gli incentivi statali messi a disposizione dallo stato italiano per l’acquisto di tale tecnologia. Graficamente dopo una salita del 150% da settembre 2020, il prezzo ora sta consolidando sui livelli massimi del 2008.Dal punto di vista dei numeri semestrali che verranno rilasciati il prossimo 6 settembre 2021, ci attendiamo una forte crescita dei ricavi,ma anche l’utile netto potrebbe avere una crescita a 2 cifre rispetto il primo semestre 2020.

Raccomandazione buy prezzo obiettivo 22 euro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *